Luxgallery > Beauty > Profumi > Tendenze profumi 2018: le fragranze si fanno green, come cambierà il nostro modo di usarle

Tendenze profumi 2018: le fragranze si fanno green, come cambierà il nostro modo di usarle

Tendenze profumi 2018: le fragranze si fanno green, come cambierà il nostro modo di usarle. Eco quali

Profumi mono note: le fragranze diventano green e conterranno sempre meno essenze, questa la tendenza del momento. Quindi fragranze ‘pot-pourri’ che mescolano molte componenti. Preferiremo poche nuances, chiare, semplici e pure, ma soprattutto meno chimiche. I profumi si fanno minimalisti ma sempre più preziosi e rispettosi dell’ambiente. Non solo, si modificherà anche il modo in cui ne faremo uso:  non li spruzzeremo più sulla pelle ma preferiremo impregnare di essi abiti e gioielli.

Photo Credits Pixabay

Si tratta dello stile di vita ‘less is more’, che sta prendendo sempre più piede in tutta Europa allo scopo di condurre una vita più rispettosa dell’ambiente. Una nuova filosofia esistenziale che sta pian piano permeando di sé il mondo della cosmesi e quello dei profumi. Le fragranze infatti si fanno ‘frugali’, fatte di poche nuances riconoscibili, composizioni più semplici e pure, composte da ingredienti green ed ecologici. Lo ha rivelato Luciano Bertinelli, Presidente di Accademia del Profumo alla premiazione degli Oscar dei profumi 2018.

“Il trend delle fragranze green si consolida tanto che su 300 milioni di fatturato dei profumi made in Italy esportati all’estero, il 10 % è composto da prodotti naturali. Globalmente poi sono aumentati i sistemi di produzione ecologici, sia nei processi che nei materiali per flaconi e scatole”. I profumi preferiti dalle donne e dagli uomini conterranno perciò meno estratti: “Fra le essenze più richieste ad oggi ci sono le vanigliate ma fra le leader dei nuovi profumi mono-note spiccano la rosa, il gelsomino e i legni speziati che sanno di boschi e di natura”. Fra i trend che presto prenderanno piede, l’Accademia del Profumo segnala i profumi che non si spruzzano più sulla pelle ma sui vestiti e di quelli contenuti in ciondoli da appendere al collo, in fermacapelli e gioielli.

 

Tags: